Avvisi e news per le attività della comunità dal 28 gennaio al 4 febbraio 2018

Published by:

 Domenica 28 gennaio – IV Tempo Ordinario

– I bambini e i ragazzi dell’ACR festeggiano la festa della pace, si troveranno insieme ai ragazzi di Santa Bertilla. Parteciperanno insieme alla S. Messa delle 10.00 a S. Vito.

– Alle ore 10.00 S. Messa con un linguaggio più vicino alla sensibilità dei ragazzi. Invitate tutte le famiglie insieme a tutti i ragazzi dei gruppi di catechesi.

 

 

Lunedì 29 gennaio

Alle ore 20.45 presso l’oratorio di S. Bertilla incontro del Consiglio Pastorale di Collaborazione (CCP)

 

Martedì 30 gennaio

– Alle ore 20.45 presso il nostro oratorio incontro del Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP)

 

Giovedì 1 febbraio

Alle ore 20.45 presso l’oratorio di Maerne 3° incontro del Corso Vicariale per Catechisti/e. Il tema trattato sarà: “Catechesi e famiglia: una tavola da apparecchiare insieme!”. Interviene l’Ufficio di Pastorale Familiare.

 

Venerdì 2 febbraioFesta della Candelora

Cade il 2 febbraio, esattamente 40 giorni dopo il Natale. È la festa liturgica della Presentazione al Tempio di Gesù, raccontata dal vangelo di Luca e popolarmente detta “candelora” perché in questo giorno si benedicono le candele, simbolo di Cristo luce del mondo come viene chiamato il Bambino Gesù dal vecchio profeta Simeone: «Luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele».  Durante la S. Messa delle ore 18.30 ci sarà la benedizione delle candele e una “simbolica” processione.

 – Alle ore 20.45 presso l’oratorio prosegue il corso in preparazione al matrimonio cristiano. Il tema della serata sarà: “Quali rapporti con le famiglie di origine”.

 

Sabato 3 febbraio

– Alle ore 17.oo incontro in oratorio dei genitori e dei padrini/madrine dei bambini che verranno battezzati domenica 4 febbraio durante la Messa delle 11.15.

– Alle ore 15.00 presso il Centro Bordignon di Castelfranco Veneto viene proposto un ritiro spirituale dal tema: “La spiritualità dell’insegnante”. Info: past.scuola@diocesitv.it

 

Domenica 4 febbraio – V Tempo Ordinario

Sul sagrato saranno presenti i volontari del Centro Aiuto alla Vita con la consueta vendita della primule per finanziare interventi a favore della vita piu’ frgile e indifesa

– Durante la S. Messa delle 11.15 battesimo di due bambini.

 

10 febbraio 2018 – XXVI Giornata Mondiale del Malato

In occasione della festa della Beata Vergine di Lourdes vogliamo ricordare in modo particolare tutte le persone anziane e gli ammalati della nostra comunità. Vivremo insieme la S. Messa sabato 10 febbraio alle ore 10.00 durante la quale ci sarà la possibilità di ricevere il Sacramento dell’Unzione degli Infermi. Siamo tutti invitati a partecipare portando anche quelle persone che normalmente non riescono a frequentare la S. Messa proprio a causa della situazione contingente in cui si trovano a vivere. Se qualcuno avesse desiderio di partecipare ma si trovasse impedito nel farlo, preghiamo di avvisare in canonica: cercheremo di aiutarlo mettendo a disposizione un mezzo di trasporto adeguato.

 

Centro di Ascolto Caritas
Corso di formazione per volontari

La Caritas Tarvisina e il Centro di Ascolto di Treviso organizzano un corso di formazione per volontari che si terrà presso l’oratorio di S. Bertilla dalle ore 20.30 alle ore 22.30.

Obiettivi:
Si offre la possibilità di riflettere sull’importanza dei Centri di Ascolto e dei Centri di Distribuzione (viveri e vestiario); di comprendere lo stile della prossimità e del servizio agli altri; di dare gli strumenti concreti per rendere più efficaci l’accoglienza e l’ascolto del prossimo.

 

Destinatari:
I volontari che intendono formarsi per fare servizio presso il Centro di Ascolto della Collaborazione di Spinea. Le persone che desiderano avvicinarsi alla realtà della povertà e al modo di operare della Caritas, in vista di un futuro impegno personale e per una propria crescita.

 

Quando e dove:
Lunedì 29 gennaio 2018: “L’identità e la missione del volontario Caritas”.
Lunedì 5 febbraio 2018: “Ascolto: alla scoperta dell’altro. Relazione, reciprocità, prossimità”.
Lunedì 12 febbraio 2018: “Organizzazione e strumenti del Centro di Ascolto”.

 

Per informazioni: Daniele Lazzarin 340 5124 866 o in Canonica. Scheda di adesione in canonica.

 

Carnevale in arrivo: festa per i bambini e per i grandi!

Il Carnevale, periodo prima della Quaresima, può essere accolto come un momento gioioso da vivere con le persone amiche e godere dell’amicizia fraterna. Viviamo allora, anche questo, come un tempo donato dal Signore:

 

  • 8 febbraio: Festa di Carnevale con i bambini e genitori della Scuola Materna “Ai nostri Caduti” alle ore 14.30
  • 10 febbraio: Festa di Carnevale con le Famiglie della Comunità presso l’oratorio.

È necessario dare conferma entro il 4 febbraio al numero: 335 756 6594 (Rossano).

 

Non si tratta
Traffico di esseri umani: partiamo dalla domanda!

 

Incontro presso l’Auditorium S. Pio X, Borgo Cavour, 40 – Treviso, Giovedì 8 febbraio alle ore 20.30. Alcuni relatori di indiscussa competenza parleranno dei seguenti temi riguardanti il traffico di esseri umani: le dinamiche sociali e giuridiche dello sfruttamento lavorativo; il fenomeno del caporalato; il cliente, questo conosciuto. Si tratta di un’iniziativa promossa da diverse Associazioni Umanitarie (compresa la Caritas) con la partecipazione del Comune di Venezia.

 

 

 

S. Messe in suffragio dal 28 gennaio al 4 febbraio 2018

Published by:

NELLA CASA DEL PADRE

Questa settimana abbiamo celebrato l’Eucaristia di Commiato di:

Istrian Gabriella – Manente Mafalda.

Ai familiari e agli amici porgiamo le condoglianze e l’affetto della Comunità.

GIORNO ORA SS. MESSE IN SUFFRAGIO
Domenica

28 gennaio

4ª tempo ordinario

S. Tommaso d’Aquino

8.00

 

10.00

11.15

Zecchinato Giannina, Maria, Antonio / deff. Fam. Marchiori / Previti Enzo e Cuogo Giuseppe.

Salvalajo Maria.

Lunedì

29 gennaio

S. Costanzo

8.00

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

 

Mason Achille / Carraro Lavinia / Grazzini Adonella, Tommaso e Ada / Marastoni Alfio e De Pazzi Silvana / Alfonso e Raffaela.

Martedì

30 gennaio

S. Savina

8.00

 

10.30

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

Funerale del defunto Amico Luigi

Mercoledì

31 gennaio

S. Giovanni Bosco

8.00

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

Casagrande Erminio e Adele / Gazzari Giovanni e Adelina / Corrado, Sante, Idalba e Maria Teresa.

Giovedì

1 febbraio

S. Verdiana

8.00

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

Garbin Carlo / Menestrina Mauro.

Venerdì

2 febbraio

Presentaz. del Signore

8.00

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

 

Sabato

3 febbraio

S. Biagio

8.00

 

18.30

– S. Messa in Casa di Riposo delle Suore –

 

Ada Robotti / Barbiero Giovanni / don Mario Sartori / Calaprice Umberto, Cosimo, Margherita.

Domenica

4 febbraio

5ª tempo ordinario

S. Gilberto

8.00

10.00

11.15

Giacomo, Rosina, Dante, Elsa, Dania.

 

Battesimo di due bambini

Insegnava loro come uno che ha autorità

Published by:

 

28.1.2018

Nella prima Lettura di questa domenica viene annunciata “l’istituzione” della figura del profeta. Il suo ministero sarà di portare la parola di Dio al popolo. Israele ha visto che ascoltare direttamente il Signore è grande e tremendo: è un vortice d’amore che ti prende e ti trasforma dalla testa ai piedi. Un’esperienza tanto vertiginosa ha ispirato prudenza, alla quale Dio accondiscende: «”Che io non oda più la voce del Signore, mio Dio, – dice il popolo – e non veda più questo grande fuoco, perché non muoia”. Il Signore mi rispose – dice Mose – : “Quello che hanno detto va bene. Io susciterò loro un profeta e gli porrò in bocca le mie parole”». Perciò l’esperienza di Dio è mediata attraverso le parole del profeta: la parola di Dio è vestita di parole umane. Per questo motivo è necessario un lavoro di interpretazione di tali parole, perché esse vengono da un tempo e da una cultura umana che non appartengono più all’uomo contemporaneo.

Due derive rischiano, oggi, di non fare accostare la gente alla parola di Dio e quindi alla fede. La prima è la lettura solo letterale della Scrittura: essa impedisce di svestire la parola di Dio della parola umana. La seconda è la rinuncia ad accostarsi alla Parola perché la si considera difficile e perciò riservata ai soli iniziati allo studio. […]

Dio dice: «Io susciterò loro un profeta in mezzo ai loro fratelli». Papa Francesco configura il pastore della Chiesa come colui che ha la sensibilità e la conoscenza della Parola e, insieme, ha la sensibilità e la conoscenza della sua gente: in perfetta linea con la figura del profeta nell’Antico Testamento e con la figura di Gesù, il profeta pari e superiore a Mosé, perché è ancora più «in mezzo» e i suoi fratelli uomini ed è ancora più vestito della parola di Dio, tanto da dirla con tutta la sua carne. […]

Il Vangelo, nel racconto di Gesù che guarisce un malato, ci mostra proprio questa Parola – così mediata dalla sua umanità e pur potente – mentre agisce nell’uomo. E questo, dice Marco, è il modo in cui Gesù insegnava: «Come uno che ha autorità… un insegnamento nuovo, dato con autorità», dice la gente.

La malattia in questione è particolare: «Un uomo posseduto da uno spirito impuro». Sotto questa categoria si mettevano tutti i fenomeni che portavano le persone a comportarsi in maniera strana; azioni nelle quali l’uomo non può essere se stesso: è proprio uno spirito estraneo e negativo che lo condiziona. Questo spirito nell’uomo riconosce la realtà di Gesù: «Io so chi tu sei: il Santo di Dio!». Potremmo dire che sa a perfezione il catechismo. Ma l’influenza negativa di questo spirito si mostra nel rifiutare qualsiasi coinvolgimento: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci?». Si può anche confessare in maniera perfetta la fede, ma questo non vuol dire di essersi posti dalla parte del Signore. Solo una reale sequela può farci dire di camminare con Gesù. Sia il Vangelo che la nostra esperienza si mostrano che tante persone bollate come “lontane” sono capaci di lasciarsi prendere dal Signore. Mentre altre, che dicono tanto riguardo alla fede, in verità rischiano di mostrare l’opposto. La Chiesa deve essere più coraggiosa: da una parte, nell’avere le braccia aperte per accogliere senza pregiudizi religiosi tutti quelli che si pongono in cammino. Dall’altra, nel sapere riprendere un certo tono forte di Giovanni Battista: «Razza di vipere! Fate un frutto degno della conversione, e non crediate di poter dire dentro di voi: “abbiamo Abramo per padre!”» (Mt 3,7-8). Questo per smuovere le coscienze di chi, per certi versi, ha un po’ delle caratteristiche di questo spirito impuro. Spero di non essere troppo polemico riportando proprio in questo contesto del commento, una constatazione degli esegeti: pare che quest’uomo posseduto da uno spirito immondo frequentasse regolarmente la sinagoga.

La parola di Gesù guarisce quest’uomo, ma facendo venir fuori il male: «Lo spirito impuro straziandolo e gridando forte, uscì da lui». Nel brano parallelo, Luca dice invece che uscì «senza fargli alcun male». Il racconto così colorito di Marco ci suggerisce allora che la prima azione benefica è far venire alla luce un male che diventava ancor più male perché veniva tenuto soffocato. La parola di Gesù può anche far male, ma serve per far venire alla luce ciò che si tiene nascosto per timore di affrontarlo. Una volta in evidenza, il male può essere combattuto e vinto, separando il male stesso da chi ne è posseduto e quindi vinto. La Parola non condanna mai la persona: la avvia, invece, in un percorso di liberazione. […]

 

Alberto Vianello

 

 

 

Avvisi e news per le attività della comunità dal 21 al 28 gennaio 2018

Published by:

Domenica 21 gennaio – III Tempo Ordinario

Sarà presente sul sagrato della chiesa il Mercatino equo e solidale

 

– Alle ore 9.00 presso l’oratorio si incontra il corso in preparazione al matrimonio cristiano. Il tema sarà: “Sessualità e servizio alla vita”.

 

Mercoledì 25 gennaio

Alle ore 17.00 si incontrano le catechiste de vari gruppi di I.C. per la formazione pastorale.

 

Giovedì 25 gennaio

Alle ore 20.45 presso l’oratorio di Maerne 2° incontro del Corso Vicariale per Catechisti/e. Il tema trattato sarà: “Amatevi gli uni gli altri, come io vi ho amatoLa cura di Dio e la cura del fratello”. Interviene Sorella Laura Bernardi.

– Alle ore 20.45 si riunisce il CPAE

 

Venerdì 26 gennaio

 

Alle ore 15.30 presso l’oratorio incontro dei ragazzi di 3 media: attività insieme!

Alle ore 16.30  si incontrano i volontari del Gruppo Caritas in oratorio

 

 – Alle ore 20.45 presso l’oratorio prosegue il corso in preparazione al matrimonio cristiano. Il tema della serata sarà: “Famiglia comunità educante aperta alla Chiesa e alla società”.

 

 

Sabato 27 gennaio

– Alle ore 15.oo incontro dei genitori di 3 elementare in oratorio

 

Domenica 28 gennaio – IV Tempo Ordinario

– I bambini e i ragazzi dell’ACR festeggiano la festa della pace, si troveranno insieme ai ragazzi di Santa Bertilla. Parteciperanno insieme alla S. Messa delle 10.00 a S. Vito.

 

– Alle ore 10.00 S. Messa con un linguaggio più vicino alla sensibilità dei ragazzi. Invitate tutte le famiglie insieme a tutti i ragazzi dei gruppi di catechesi.

 

 

Lunedì 29 gennaio

Alle ore 20.45 presso l’oratorio di S. Bertilla incontro del Consiglio Pastorale di Collaborazione (CCP)

 

Martedì 30 gennaio

 

– Alle ore 20.45 presso il nostro oratorio incontro del Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP)

 

8Xmille: per te una scelta, per molti una speranza

La firma per l’8xmille è innanzitutto una scelta: la tua. Di destinare a chi preferisci una quota (pari all’8 per mille) del gettito complessivo che lo Stato riceve dall’Irpef. Non è una tassa in più, solo l’opportunità di sostenere chi decidi tu durante la dichiarazione dei redditi. Non ti costa niente, ma è un piccolo gesto che può fare la differenza. Il tuo contributo può aiutare tante persone!

 

Bilanci di Pace 2018

La Caritas Tarvisina propone la seconda serata – presso il teatro Aurora di Treviso-  per riflettere insieme sul tema: “Religioni, fondamentalismi, terrorismi”. L’evento avrà luogo il 23 gennaio alle ore 20.30 ed interverrà Nello Scavo, giornalista di Avvenire.