Battesimo di fuoco

Published by:

Commento al Vangelo del 18.8.2013

È stato questo fuoco vivo d’amore a sostenere i primi martiri della Chiesa, che non di rado sono stati perseguitati proprio dai loro familiari, come il caso di santa Cristina di Bolsena, torturata ripetutamente e fatta uccidere dal suo stesso padre Urbano, durante il periodo delle più feroci persecuzioni contro i cristiani.

Lo stesso fuoco divino arda nel nostro cuore per riscaldare e illuminare gli ambienti dove viviamo e operiamo, mettendo in conto che potremmo incontrare il rifiuto e l’avversità di coloro che ci sono più vicini, consapevoli però che nessuno ha il potere di estinguere quella fiamma che la grazia divina ha acceso nei nostri cuori.

Cristina Caracciolo

 

Avvisi dall’11 al 18 agosto 2013

Published by:

AVVISI dal 11 al 18 agosto 2013

– dal 12 al 17 agosto: Campo giovani al SERMIG di Torino.

– Dal 11 al 22 agosto: Campo scout esploratori.

–  Lunedì 12 agosto: dalle 17.30 alle 18.30: Adorazione Eucaristica e Santa Messa.

–  Giovedì 15 agosto: alle ore 11.00: festeggeremo i 100 anni di Concetta Negri.

–  Le SS. Messe del mattino potranno non essere celebrate per assenza di sacerdoti. Sempre vengono annunciate dal suono delle campane (alle 8.00).

 

Vegliate e state pronti

Published by:

vangelo 11.8.2013DOMENICA 11.8.2013 – Non una semplice raccomandazione, né una minaccia il “tenetevi pronti” che Gesù ci rivolge, ma piuttosto la strada della beatitudine: “Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà svegli”.

L’esperienza cristiana si fonda su un passato, si vive nel presente che è illuminato dall’attesa di un avvenire luminoso.

La vigilanza è allora attesa attiva ed operosa, contrassegnata dall’atteggiamento di servizio, è operare e condividere una fede e una speranza che superano ogni attesa perché sono un tesoro inesauribile.

L’eucaristia ci fa rendere grazie e vigilare per la venuta del regno, ci fa attraversare la morte con Cristo e vivere della sua risurrezione.

L’attesa è sostenuta da lui, il maestro che offre il suo servizio, perché, come lui, viviamo come servi fedeli i nostri giorni.