Monthly Archives: marzo 2015

Comunità in cammino Pasqua 2015 e gli auguri del parroco

Published by:

Clicca qui per scaricare il file pdf

 Gli auguri del parroco

“Sono risorto e sono sempre con te!”

Carissimi amici di Spinea,

come messaggio di augurio e di riflessione per questa Pasqua che anche quest’anno ci accingiamo a celebrare, prendo spunto da due suggestioni:

  1. “Sono risorto e sono sempre con te; tu hai posto su di me la tua mano”: sono le parole con cui inizia la Liturgia del giorno di Pasqua. La liturgia vi vede la prima parola del Figlio rivolta al Padre dopo la risurrezione, dopo il ritorno dalla notte della morte nel mondo dei viventi. La mano del Padre lo ha sorretto anche in questa notte, e così Egli ha potuto rialzarsi, risorgere: Dio non ci lascia mai cadere dalle sue mani. E le sue mani sono mani buone. Nel giorno di Pasqua la Chiesa ci dice: Gesù Cristo ha compiuto per noi il viaggio perfino nell’oscurità impenetrabile della morte; Egli è entrato come luce: “la notte divenne luminosa come il giorno, e le tenebre divennero luce”. Perciò la Chiesa giustamente può considerare questa parola “Sono risorto e sono sempre con te; tu hai posto su di me la tua mano” come parola del Risorto rivolta al Padre: “Sì, ho fatto il viaggio fin nelle profondità estreme della terra, nell’abisso della morte e ho portato la luce; e ora sono risorto e sono per sempre afferrato dalle tue mani”.

Ma questa parola del Risorto al Padre è diventata anche una parola che il Signore rivolge a noi: “Sono risorto e ora sono sempre con te”, dice a ciascuno di noi. La mia mano ti sorregge. Ovunque tu possa cadere, cadrai nelle mie mani. Sono presente perfino alla porta della morte. Dove nessuno può più accompagnarti e dove tu non puoi portare niente, là ti aspetto io e trasformo per te le tenebre in luce.

  1. La seconda suggestione la prendo dalla frase del Credo che noi professiamo: “Discese agli inferi”. E la associo alle icone della Chiesa orientale che così raffigurano la Pasqua: Gesù che scende nell’inferno per liberare coloro che sono prigionieri della morte. Nell’icona della discesa agli inferi si vede Gesù con le vesti lucenti, il suo vestito è luce, perché Dio è luce. Sotto i suoi piedi c’è la croce spezzata e Gesù, entrando nel mondo dei morti, porta le stimmate: le sue ferite, i suoi patimenti diventano potenza, sono amore che vince la morte. Prende per mano tutti i giusti dell’Antico Testamento: vi si può vedere il Re Davide, il Patriarca Abramo… Ma la cosa che più sconvolge è che agli angoli più bassi dell’icona ci sono un uomo e una donna: Adamo ed Eva, come a dire: Gesù entra nel mondo dei morti perché nessuno vi rimanga più prigioniero e possa così con Gesù e grazie a Gesù risorgere. Mediante il suo morire Egli prende per mano Adamo ed Eva, cioè tutti gli uomini in attesa e li porta alla luce.

Tutto questo cosa può suggerirci? Che l’uomo anela alla luce, desidera la luce, può anche desiderare ardentemente di elevarsi fino a Dio, ma…  la sua forza non basta. L’uomo non ha ali che possano portarlo fino a tale altezza. L’uomo pur desiderandolo, non riesce a giungere in alto. Anzi, rischia di disperare, mentre si trova nel buio, che Dio possa prendersi cura ancora di lui. La novità della Pasqua è questa: il Cristo risorto ci porta su, fino all’unione con Dio, fin dove le nostre forze non possono arrivare. Egli prende davvero la pecora smarrita sulle sue spalle e la porta a casa. Aggrappati al suo Corpo noi viviamo, e in comunione con il suo Corpo giungiamo fino al cuore di Dio. E solo così è vinta la morte, siamo liberi e la nostra vita è speranza.

Mediante la risurrezione di Gesù l’amore si è rivelato più forte della morte, più forte del male. L’amore è la forza per mezzo della quale ci porta con sé. Uniti col suo amore, portati sulle ali dell’amore, come persone che amano scendiamo insieme con Lui nelle tenebre del mondo, sapendo che proprio così saliamo anche con Lui.

Vorrei fare con voi e per voi questa preghiera: “Signore, dimostra anche oggi che l’amore è più forte dell’odio. Che è più forte della morte. Discendi anche nelle notti e negli inferi di questo nostro tempo moderno e prendi per mano coloro che aspettano. Portali alla luce! Sii anche nelle mie notti oscure con me e conducimi fuori! Aiutami, aiutaci a scendere con te nel buio di coloro che sono in attesa, che gridano dal profondo verso di te! Aiutaci a portarvi la tua luce!”

A tutti voi, specialmente a coloro che stanno sperimentando il dramma dell’oscurità, per una malattia, per la solitudine, per un tradimento, per qualsiasi motivo che li rende tristi, auguro di incontrare questa luce cosicchè anche i nostri inferni quotidiani diventino il luogo e il tempo dell’incontro con la luce di Gesù Risorto.

BUONA PASQUA A TUTTI!!!

 il Parroco don Flavio

 

 

 

Avvisi dal 29 marzo al 5 aprile 2015

Published by:

Domenica 29 marzo: domenica delle Palme, inizio della Settimana Santa.

Alle ore 9.10: Benedizione dei rami d’ulivo che porteremo a casa come segno pasquale di pace e di impegno ad accogliere e seguire il Signore Gesù.

Durante la Messa delle 9.15 i bambini della Prima Confessione si presentano alla Comunità (lo stesso per i bambini del Graspo d’Uva alle 9.30 e di Fornase alle ore 10.30).

Viene celebrata la Messa anche domenica sera alle ore 18.30.

Alle ore 16.00: in Chiesa: Prima Confessione dei nostri ragazzi del 2° Anno IC (3ª elementare) e Festa del Perdono.

 

SETTIMANA SANTA

Lunedì 30, martedì 31 marzo e mercoledì 1 aprile:

alle ore 8.30 e alle 18.30: S. Messa;

dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.30: Adorazione Eucaristica;

Possibilità di Confessioni durante il tempo di Adorazione.

Dalle 20.30 alle 22.00: Adorazione Eucaristica e possibilità di Confessioni.

 

Giovedì Santo 2 aprile: al mattino tutti i sacerdoti in Cattedrale per la Messa Crismale con il Vescovo, con la Benedizione degli Oli per i sacramenti.

Alle ore 16.00: S. Messa per bambini e ragazzi (in particolare i bambini che si stanno preparando alla 1ª Comunione).

dalle 17.00 alle 19.00: Confessioni.

Alle ore 20.30: S. Messa “In Coena Domini”, ricordando l’Ultima Cena di Gesù, con il Rito della Lavanda dei piedi (quest’anno fatto a 12 persone impegnate in parrocchia nell’ambito educativo). Sono invitati anche tutti coloro che hanno partecipato ai vari Gruppi di Ascolto durante la Quaresima. Seguirà l’Adorazione per tutta la notte: “Vegliamo almeno un’ora con Gesù”.

 

Venerdì Santo 3 aprile: giornata di digiuno e astinenza, in Memoria della Passione e Morte di Gesù.

Alle ore 8.00: celebrazione dell’Ufficio delle Letture e delle Lodi.

dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00: Confessioni.

Alle ore 15.00: in Centro e alle ore 17.00: nei quartieri: Celebrazione della Via Crucis e consegna del salvadanaio per i bambini di Betlemme e del cartoncino con la preghiera.

¨  Alle ore 20.30: Solenne Azione Liturgica con il racconto della Passione di Gesù, il bacio del Crocifisso, la Santa Comunione e la Processione con il Crocifisso: (per Via Tintoretto, Via Giotto, Via Cattaneo, Piazza Rosselli, Via Volturno, Via Roma e rientro in Chiesa). Chiediamo di addobbare i balconi delle case anche con dei lumini per accogliere il Signore. Se piove non si farà la Processione.

 

Sabato Santo 4 aprile: giornata di silenzio e preghiera.

Alle ore 8.00: Celebrazione dell’Ufficio delle Letture e Lodi.

dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00: Confessioni.

Alle ore 21.00: Solenne Veglia Pasquale (Benedizione del Fuoco, Liturgia della Luce, Liturgia della Parola, Liturgia Battesimale e Liturgia Eucaristica).

 

Domenica di Pasqua 5 aprile: Sante Messe in Centro: alle ore 8.00; 9.15; 10.30; 11.30; 18.30; al Graspo ore 9.30; a Fornase ore 10.30:

Alle ore 16.00: Vespri e Benedizione Eucaristica.

 

Lunedì dell’Angelo 6 aprile: Sante Messe: alle ore 8.00; 9.15; 11.00; a Fornase ore 10.30 (sospesa al Graspo).

Dopo la Messa delle 11.00: Celebrazione di 5 Battesimi.

 

– Incontri dei chierichetti per prove per le celebrazioni del Triduo Pasquale: giovedì dopo la Messa delle ore 16.00; venerdì e sabato ore 10.30.

– Sono aperte le iscrizioni al CONVEGNO CHIERICHETTI che si terrà il giorno 1 MAGGIO a Treviso… Per informazioni e iscrizione rivolgersi entro domenica 12 maggio a d. Filippo o in canonica.

 

Due pellegrinaggi: iscrizioni aperte

Published by:

Viaggio – Pellegrinaggio della Collaborazione Pastorale in Polonia dall’8 al 13 giugno 2015: alle porte della Chiesa trovate i fogli illustrativi del programma e le modalità di iscrizione. Iscriversi in canonica entro il 20 aprile. Per informazioni rivolgersi a don Flavio.

Pellegrinaggio della Collaborazione ad Assisi e Siena dal 28 al 30 settembre. Quota di partecipazione: 250,00. Per programma, informazioni ed iscrizioni rivolgersi in canonica a Santa Bertilla entro il 10 aprile.

S. Messe in suffragio dal 29 marzo all’1 aprile 2015

Published by:

GIORNO

ORA

MESSE IN SUFFRAGIO

Domenica29 marzoLe Palme 8.009.15 

9.30

Antonio e Innocente.Meneghello Gina / Renato / Zecchinato Giannina, Antonio e Maria.(Graspo): Erminia.
Lunedì30 marzoSanto 18.30
Martedì31 marzoSanto 18.30 Gianpietro e fam. / Corliano, Virgilio, Lina / Dalla Valle Lino / Per ringraziamento.
Mercoledì1 aprileSanto 18.30 Robotti Ada / Spadari Ottavio / Garbin Carlo / Calaprice Umberto / Manzo Michele / Emma e Bruno / Serena Michele / Giovani defunti di Spinea.